Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti intende modificare il modo in cui viene calcolata l’efficienza energetica dei veicoli elettrici (EV). La proposta di regolamentazione è una risposta a una petizione del 2021 presentata da due gruppi ambientalisti, che hanno sostenuto che il calcolo è obsoleto e ha portato a valori “significativamente eccessivi” di efficienza energetica per gli EV.

Secondo la proposta del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, le norme attuali che regolano il calcolo dell’efficienza energetica degli EV si basano sul consumo di energia al chilometro, che è giudicato in base all’energia necessaria per caricare la batteria del veicolo e al suo peso. Tuttavia, questa metodologia non tiene conto di altri fattori che influenzano l’efficienza dei veicoli elettrici, come le condizioni atmosferiche e la temperatura. Inoltre, le attuali normative non distinguono tra i diversi tipi di EV, compreso l’impatto dell’uso di automobili ibride plug-in con batteria estesa.

La nuova proposta di regolamentazione prevede l’utilizzo di regimi di prova in grado di riflettere le condizioni reali di guida degli EV, insieme a un sistema di valutazione dell’efficienza basato sulla percentuale di energia utilizzata per muovere effettivamente il veicolo, piuttosto che sulla quantità di energia consumata per ricaricare la batteria del veicolo.

Tuttavia, la proposta potrebbe incontrare resistenza da parte dei produttori di veicoli elettrici, che potrebbero dover affrontare costi aggiuntivi per adeguarsi alle nuove normative e test di efficienza dei veicoli, ai quali si aggiungerebbero ulteriori regolamenti governativi.

Inoltre, la proposta del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti arriva in un momento in cui gli EV stanno diventando sempre più popolari, con un aumento della loro domanda e della loro popolarità in tutto il mondo. Ad esempio, l’Europa sta lavorando per ridurre le emissioni di gas serra, sostenendo la conversione dei veicoli a carburante fossile in veicoli elettrici.

In definitiva, la proposta di regolamentazione del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti potrebbe portare a una maggiore precisione e trasparenza nella valutazione dell’efficienza energetica degli EV, ma i produttori di veicoli elettrici potrebbero dover affrontare nuovi costi e regolamenti per adeguarsi alle nuove norme.

In Other News Around the World:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *