Sistema automatico di irrigazione delle piante

Ecco un semplice progetto che può innaffiare le piante automaticamente senza alcun intervento umano. È anche noto come sistema di irrigazione automatica delle piante. Sappiamo che quando le persone vanno in vacanza, non innaffiano i loro giardini e spesso dimenticano di annaffiarli. Di conseguenza, c’è la possibilità che le piante vengano danneggiate. Questo progetto è un’ottima soluzione a tali problemi.

Spiegazione:

Il circuito non è così complicato. Usiamo il concetto di base in questo circuito, ovvero il terreno ha un’elevata resistenza quando è asciutto e ha una resistenza molto bassa quando è bagnato.
Usando questo concetto faremo funzionare il sistema. Inseriamo due sonde nel terreno in modo tale che conducano quando il terreno è bagnato e non conducano quando il terreno è asciutto. Quindi, quando le sonde non conducono, il sistema rileverà automaticamente questa condizione con l’aiuto dell’inverter HEX che diventerà alto quando l’ingresso è basso.
L’inverter HEX attiverà il timer NE555 e questo timer NE555 attiverà un altro NE555 che è collegato all’uscita del primo NE555. Ora il secondo NE555 configurato come multivibratore astabile aiuterà ad accendere l’elettrovalvola e, di conseguenza, consentirà all’acqua di defluire nel terreno.
Quando l’acqua bagna il terreno, le sonde condurranno nuovamente e renderanno bassa l’uscita del 7404, il che renderà il primo NE555 basso e porterà anche il circuito rimanente al minimo. Quindi, automaticamente spegnerà la valvola.

Componenti principali nel sistema di irrigazione automatica delle piante:

Hex Inverter 7404: la funzione principale dell’inverter è quella di fornire un’uscita complementata per il suo ingresso, cioè un’uscita opposta all’ingresso. Ad esempio, se l’ingresso dell’inverter è basso, l’uscita sarà alta. Simile a un inverter standard, che produce un’uscita elevata quando l’ingresso è basso e un’uscita bassa quando l’ingresso è alto. Il 7404 IC avrà sei inverter indipendenti; la tensione di alimentazione operativa sarà compresa tra 4,75 V e 5,5 V, con una normale tensione di alimentazione di 5 V. Sono utilizzati in una varietà di applicazioni come buffer di inversione, driver, inverter esadecimali e così via. L’IC 7404 sarà disponibile in una varietà di pacchetti, tra cui DIP (pacchetto dual inline) e QFP (pacchetto quad flat).

Spiegazione del circuito:
Sappiamo tutti bene che le piante moriranno a causa della mancanza di acqua nel terreno. Il terreno avrà un’elevata resistenza quando è asciutto e avrà una resistenza molto bassa quando il terreno è bagnato. Usiamo questa semplice logica per innaffiare le piante e far funzionare il circuito.

Due sonde collegate al circuito vengono inserite nel terreno. Le due sonde condurranno solo quando il suolo è bagnato (la resistenza è bassa) e non possono condurre quando il suolo è asciutto a causa dell’elevata resistenza. La tensione data alle sonde da condurre è data dalla batteria collegata al circuito.

Quando il terreno è asciutto produrrà una grande caduta di tensione a causa dell’elevata resistenza. Questo viene rilevato dall’inverter esadecimale 7404 e attiva il primo timer NE555 configurato come multivibratore monostabile con l’ausilio di un segnale elettrico.

Quando il primo NE555 viene attivato al pin 2, genererà l’uscita al pin 3 che viene data all’ingresso del secondo timer NE555. Il secondo timer 555 è configurato come multivibratore stabile che è stato attivato dal primo timer 555 e genererà l’uscita e guiderà il relè che è collegato al valore azionato elettricamente attraverso il transistor SK100. È possibile utilizzare un dissipatore di calore per il transistor SK100 se sta dissipando più calore.

L’uscita del secondo timer NE555 attiverà il transistor SK100 che pilota il relè. Il relè che è collegato all’ingresso del valore elettrico e all’uscita del valore viene fornito alle trame dell’impianto attraverso il tubo.

Quando il transistor ha acceso il relè, aprirà la valvola e l’acqua verrà versata sul vaso della pianta. Quando il contenuto d’acqua nel terreno è aumentato, la resistenza nel terreno diminuirà e si avvierà la conduzione delle sonde che farà sì che l’Inverter 7404 interrompa l’attivazione del primo timer 555. Alla fine fermerà l’elettrovalvola collegata al relè. Il resistore variabile (R5) e il condensatore (C1) servono per regolare la valvola quando si vogliono condurre le sonde.

Il condensatore C5 (0.01uf) viene utilizzato per mettere a terra il pin CV del secondo timer NE555. C3 rimuoverà il rumore CA e consentirà solo CC al circuito rimanente. C4 e R3 costituiranno il NE555 in multivibratore astabile.

Valori dei Componenti nel Circuito:

Condensatore (C4) = 10u 16V.
Condensatore (C5) = 0.01u.
Resistenza (R3) = 27K
Resistenza (R4) = 27K
Diodo (D1 e D2) = IN4148
Relè = 6V, 150 ohm

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *