Sistema di controllo

Un sistema è una raccolta di blocchi interconnessi che svolgono un compito o svolgono una procedura specifica. Nell’elettronica, un sistema è definito come un gruppo di dispositivi elettronici collegati tra loro. Questo è noto anche come sistema di controllo. Ciascun blocco o elemento connesso a questi sistemi di controllo avrà una propria produzione individuale.

Il sistema di controllo è anche noto come “la raccolta o il gruppo di dispositivi” che regola o gestisce il comportamento di altri sistemi. Nelle industrie pesanti, ad esempio, si utilizzano sistemi di controllo (anche conosciuti come sistemi di controllo industriale) per controllare le macchine di produzione.

Esempi reali di sistemi di controllo

Nel mondo moderno, la domanda e l’uso di dispositivi di automazione e di automazione crescono di giorno in giorno. L’automazione si riferisce al processo di controllo dei dispositivi attraverso l’uso di un altro sistema. Nella pratica, almeno un sistema di controllo influisce quotidianamente su ogni aspetto della vita umana.

Nella nostra casa, ad esempio, un frigorifero, un abitante e un climatizzatore sono tutti esempi di sistemi di controllo. I sistemi di controllo sono comunemente utilizzati in applicazioni industriali quali il controllo della qualità dei prodotti, i sistemi elettrici, la robotica, la tecnologia spaziale, i sistemi di armamento e i sistemi di trasporto, tra gli altri.

Caratteristiche del sistema di controllo

Un sistema deve avere un’equazione matematica chiara tra entrata e uscita per essere considerato un buon sistema di controllo. Un sistema è chiamato “sistema di controllo lineare” se i suoi ingressi e le sue uscite hanno una relazione lineare di proporzionalità. Un sistema è chiamato “sistema di controllo non lineare” se i suoi ingressi e le sue uscite hanno una relazione di proporzionalità non lineare.

Requisiti del buon sistema di controllo
Vi sono alcune specifiche per un sistema che sia un buon sistema di controllo. Sono elencati di seguito.
Sensibilità
Accuratezza
Stabilità
Rumore
Banda di banda
Oscillazione
Velocità

Tipi di sistemi di controllo

Per controllare la velocità, la temperatura, la pressione, la tensione e la corrente dei diversi sistemi, utilizziamo diversi tipi di sistemi di controllo. In base al loro funzionamento, i sistemi di controllo sono classificati come due tipi. Sono:

Sistemi manualmente controllati
Sistema di controllo automatico

Sistema di controllo manuale

I “sistemi manualmente controllati” sono sistemi che sono controllati solo dalle istruzioni dell’utente.
Si pensi ad un climatizzatore, che viene utilizzato per regolare la temperatura di una stanza. Quando l’interruptore elettrico dell’A.C. è allumato, funziona e regola la temperatura ambiente.

In precedenza avevamo fissato un valore di temperatura per controllare il funzionamento dell’A.C. Quando il sistema (in questo esempio, il sistema si riferisce all’A.C.) raggiunge la temperatura predefinita, smette di funzionare, indicando che tende ad essere inattivo.

Se vogliamo che il sistema funzioni di nuovo, modificheremo manualmente i livelli di temperatura predeterminati. Di conseguenza, questi sistemi sono conosciuti come sistemi di controllo manuale.

Sistema di controllo automatico

Un circuito di contagio è aggiunto al suddetto sistema di condizionamento dell’aria per migliorarlo. Possiamo fissare il tempo per allestire e spegnere il sistema a tali intervalli. Quando il sistema raggiunge la temperatura predefinita, deve essere ripreso per controllare la temperatura dopo qualche tempo.

L’intervallo temporale è programmato nel dispositivo di tempo. Di conseguenza, quando i requisiti del sistema raggiungeranno i livelli predeterminati, il sistema si allungerà automaticamente. “Sistemi di controllo automatici” sono il nome dato a tali sistemi.

Il concetto di feedback

“Connettere una parte del prodotto con il suo input” è il significato del feedback. Il concetto di feedback è la tecnica più comunemente utilizzata per raggiungere la stabilità del sistema di controllo. Un “circolo di feedback” è una connessione fatta dalla produzione all’input.

Il circuito di feedback consente al sistema di apportare aggiustamenti ai parametri del sistema e ai parametri circostanti al fine di ottenere la risposta desiderata.

Il significato del feedback è che talvolta possiamo cambiare il sistema modificando o modificando i valori o i componenti come sensori, attenuatori, amplificatori, e così via per ottenere la produzione desiderata. Tuttavia, in molti casi, come i sistemi di controllo industriale, non è possibile aprire l’intero sistema e apportare cambiamenti.

Pertanto, utilizziamo il circuito di feedback già calcolato e lo fissiamo al livello preciso e lo collegiamo all’input, per ottenere il risultato desiderato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *